Monumento ai caduti senza sepoltura presso il complesso studentesco degli Istituti superiori Via Carroceto

Previous
Next

Il Monumento è stato posizionato nel 2014 nello spazio antistante l’Istituto Rosselli di Aprilia in via Carroceto.
Nei giorni successivi allo Sbarco di Anzio, Aprilia, che era stata fondata solo pochi anni prima, subì pesanti bombardamenti che rasero quasi completamente al suolo il nucleo originario di fondazione. La città si trovò al centro di un aspro fronte di guerra, dove si scontrarono le truppe angloamericane e quelle tedesche sulla strada della Liberazione di Roma.
Migliaia di soldati e civili persero la vita, migliaia di nomi a cui ancora non è stata data degna sepoltura.
La consapevolezza di tale tragedia ha spinto l’Amministrazione comunale di Aprilia ad accettare la proposta del Signor Harry Shindler, reduce di guerra, presidente della Italy Star Association 1943-1945 e dell’Associazione Un Ricordo per la Pace, di erigere un monumento a memoria di tutti i ragazzi che, seppur dispersi sul campo di battaglia, non sono e non saranno mai dimenticati.
Alla cerimonia di inaugurazione del monumento, tenutasi nel 2014, presenziò anche Roger Waters, musicista di fama internazionale e membro storico del gruppo musicale inglese Pink Floyd, presente per onorare la memoria del padre, il tenente Eric Fletcher Waters, caduto sul territorio di Aprilia nei giorni successivi allo Sbarco di Anzio.